Partner

Banner

Login



CAMPIONI DI GENOVA! PDF Stampa E-mail

"SIAMO NOI!!SIAMO NOI!!I CAMPIONI DI GENOVA

SIAMO NOI!!"

 

Genova - Bagni S.Nazaro, domenica 27 Giugno 2010, ore 19.21.

E' appena terminata la finale del 54° Palio marinaro di San Pietro - Palio di Genova 2010.

I mozzi da arrampicata delle 4 finaliste hanno ormai tutte portato sulla sommita' del "castello" la bandierina con il colore del rione, dopo essere stata traghettata per 1500 metri di mare con 3 giri di boa.

Un urlo unanime spinge Roberto "Ponch" ad arrampicarsi piu' velocemente del suo collega di Nervi.

Un urlo verde che sconquassa tutto il pubblico presente in spiaggia e posto in Corso Italia a guardare la manifestazione remiera piu' importante di Genova.

E' finita! 1986, anno di fondazione della societa'. 2010, la Canottieri Voltri e' per la prima volta CAMPIONE DI GENOVA!

 

Ma andiamo con ordine nel raccontare quello che e' successo nella giornata che, questo e' certo, rimarra' impresso nei nostri cuori per tutta la vita, e che rappresenta ad oggi il piu' bel capitolo della pluri-ventennale esistenza della "canotti".

 

Domenica 27 Giugno - ore 17.10

54° Palio citta' di Genova che torna, dopo diverse stagioni, a disputarsi sul lido antistante la spiaggia i bagni comunali "S.Nazaro", giusto all'inizio della passeggiata a mare di Corso Italia, addobbata per l'occasione con le tradizionale "Bancarelle di S.Pietro" che ogni anno lanciano una nuova moda.

Dopo un inizio di stagione caratterizzato dal maltempo per la specilita' gozzo seniores, con le gare di Noli e Pra' entrambe saltate per colpa del maltempo, 8 rioni (Voltri, Sestri, Sampierdarena, Foce, Quinto, Nervi, Sturla, S.Ilario) rappresentati per lo piu' da altrettante societa' del canottaggio a sedile fisso (ADGS Canottieri Voltri, LNI Sestri Ponente, equipaggio misto Voltri-Murcarolo-vari, Canottieri Foce, Scalo Quinto, SS Murcarolo, Urania Vernazzola, misto LNI Sestri Ponente-vari) si disputano il predominio marinaro di Genova, nonche' l'ambito premio trofeo ANDREA-DORIA, costituito da una rappresentazione bronzea del "Nettuno" posto nel portone principale del palazzo del Principe, che di anno in anno viene tramandato, dal 2000, ai vincitori della competizione remiera iridata.

Pubblico delle grandi occasioni, complici la splendida e caldissima giornata di sole che accompagna la Fiera di San Pietro antistante il campo di regata: "San Pietro non si smentisce mai! - dice Daniele, capovoga del equipaggio voltrese, - e' sempre la gara piu' calda dell'anno!". Ma di li a poco, le notizie brutta arrivano davvero, e non sono di natura metereologica.

I pronostici danno come favorite d'obbligo Sestri, vincitore dell'unica prova "Palio di Levante" finora svoltasi nella stagione, Nervi, che schiera una corazzata di campioni amalgamati dall'esperienza dell'amico e capovoga Marco Filippini, e Quinto, campione in carica e sempre presente nel dare la remata decisiva quando necessario. Diciamocela tutta: piu' che favoriti, secondo l'opinione di tutti gli addetti ai lavori, questo palio sarebbe stata solo un mero discorso a tre tra questi rioni. Nessuna sorpresa, nessun outsider.

Due batterie vengono estratte, entrambe di 4 equipaggi: passano direttamente alla finale solo le prime due classificate di ogni batteria, le altre a casa e tanti saluti ai sogni di gloria. E l'estrazione, di certo, non sorride all'equipaggio di Giacomina Parodi!

Escono in batteria 1 con il Voltri il Nervi, il misto Sampierdarena e il Sestri. Tutto fa precludere ad una bruciante sconfitta ad appannaggio di Sestri e Nervi che si sarebbero poi giocati il primato cittadino in finale con le altre due contendenti emerse dalla seconda batteria (Foce, S.Ilario, Quinto e Sturla). "Appena sono uscite le batterie, dopo che li ha visti girare le boe - dice Roberto 'Ponch' Vassallo", Dario (Ferrando - 3° remo), mentre voi tutti eravate tristi e incupiti, mi ha detto che secondo lui spaccavate tutti e vincevate la batteria". Mai miglior pronostico fu fatto.

Batteria 1

Alla partenza e' fuga a pari passo tra Voltri Nervi e Sestri, con quest'ultima che prende un minimo vantaggio, senza pero' prendere "barche luce", rispetto ai due altri rioni. Piu' indietro l'equipaggio misto di S.Ilario. L'ingresso al primo giro di boa vede in testa il Sestri seguito da Voltri e Nervi attaccati, e qui i ragazzi di Piazza Nicolo' da Voltri danno la prima lezione: un giro di boa perfetto che, in ripartenza li mette al comando della gara a pari merito con il Sestri. E qui la maestria di Daniele, capovoga, e' nel riuscire a prendere "le onde" che dal largo vanno verso terra, per accelerare il gozzo e mantenere stabile la posizione. La gara e' incredibile, le 3 corazzatae proseguono a braccietto e si avvicinano al secondo giro di boa, quello a lato terra. La boa e' perfetta e i 3 rioni rimangono ancora tutti e 3 attaccati con Voltri che, nuovamente, e' leggermente vvantaggiata nelle uscite grazie alle vigortose e generose virate fatte da Daniele e Dario. La tensione nel volto della presidente Mina e il DT Tomaso e' enorme, non ci si sarebbe aspettati di avere anche una sola chance e adesso...a poco piu' di meta' gara pare che addirittura si riesca a tenere indietro il Sestri che, sotto la fatica del terzo rettilineo da 375metri, pare mostrare segni di cedimento. Ed e' cosi perche' all'uscita del giro di boa, Voltri e' prima, e nel prendere le onde nell'ultimo pezzo che porta alla spiaggia, e quindi, alla conseguente "parte a terra" della gara, dove il mozzo da arrampicata - Roberto- dovra' prendere la bandiera con i colori del rione Voltrese ed issarla in cima ad ad un castello di 3 metri che si raggiunge arrampicandosi con la sola forza delle braccia. Voltri pare prendere il largo nettamente su Sestri (terzo) e Nervi (secondo), leggermente distazzata ma con una barca luce abbondante. Nessuno vuole crederci quando si taglia in netto vantaggio l'arrivo e ci si prepara per la "spiaggiata" finale. Ancora 10 palate, poi Roberto scatta sul bagno asciuga e si issa velocemente ponendo per primo la bandierina verde di Voltri.

INCREDIBILE: Il Voltri elimina in batteria i favoriti alla vittoria finale di sestri e regola con distacco i campioni del Nervi! E' gia' festa grossa!

L'attesa della finale

Galvanizzati ma concentrati, i nostri ragazzi ricevono i complimenti di tutti gli avversari, che cominciano a temere che quest'anno, in finale, bisognera' seriamente fare i conti con i canottieri di Voltri. Le previsioni sulla vittoria finale sono tutte cambiate, salgono le quotazioni del Voltri che, per essere una piccola societa' che MAI aveva ambito ad un trofeo di questo calibro, sebbene l'anno scorso avesse raggiunto uno storico terzo posto, comincia a trovare simpatizzanti anche sugli spalti. Ora e' Voltri l'outsider, che dovra' fare i conti con Nervi e, a margine della seconda batteria, anche con Quinto - detentore del titolo - e Foce.

Roberto non resiste, e' quello che sente di piu' la tensione, perche' non c'e' tanta differenza sul mare, questo fa si che il ruolo del mozzo d'arrampicata sia ancora piu' fondamentale. Perche il palio di Genova è' una gara a se'. Perche' il palio di Genova non si vince al traguardo di mare, ma si vince sui castelli. E Roberto sa che puo' fare la differenza. E sa che la fara'.

La Finale ' ore 19.10

Il sorteggio d'acqua non arride il Voltri che, confinato in acqua 4, quella che pare esere piu' esposta e leggermente piu' lunga delle altre, pare partire svantaggiata. Ma i ragazzi sanno che possono scrivere la storia, e che forse quel momento aspettato 25 anni da Tomaso e Mina potrebbe essere arrivato. Tomaso e' pessimista, ma solo perche' e' scaramantico. Mina e' in tribuna vip insieme agli altri presidenti, e ha un piccolo segreto che non ha detto a nessuno, anche questo per scaramanzia.

Si parte e subito Voltri Nervi e Quinto, leggermente indietro sin da subito prendono il largo sul giovane gozzo del Foce. Qualche onda sembra ostacolare il cammino di Voltri e Nervi ma, all'ingresso ed uscita dall prima boa, quella di mare, e' ancora il verde che esce prima di tutti. Quinto e' attaccato, con un po' di luce, ma che cerca di chiudere ogni varco con dei "rinforzi". I nostri ragazzi spediscono gli attacchi al mittente. Nel secondo pezzo pero', tra la prima e la seconda boa, la voga piu' fluida del rione di Nervi, regala qualche metro, anche se forse sarebbe piu' corretto parlare di decimetro, rispetto a Voltri che in ingresso alla seconda boa, boa di terra, e' secondo senza luce dal rione dell'estremo levante genovese. Segue Quinto appaiato e in fondo Foce, leggermente distaccato. Meta' gara, e solitamente e' qui che sia Quinto che Nervi cominciano a fare sul serio. Ma oggi non hanno fatto conto con gli erori del ponente, che tengono il passo di Nervi ed all'ingresso della terza e ultima boa sono secondi praticamente appaiati alla poppa del gozzo Nerviese. Quinto prova quindi a recuperare ma Daniele Dario Ruggero e Luca, spinti dalle grida di Daniele B, il timoniere, che induce i ragazzi a profondere ogni briciola di forza per tenere il passo di Nervi e scrivere la storia. A meta' dell'ultimo tratto non c'e' ancora luce tra prima e seconda, e Quinto, in terza posizione, e' ancora li. "La gara piu' spettacolare e combattua degli ultimi 20 anni di palii di San Pietro", sottolineera' il presidente del comitato provinciale di Genova Stefano Crovetto, a cui fa eco il presidente dell'ente "Palio" e consigliere comunale con delega allo sport Luciano Grillo, che si decidera' forse, come l'anno scorso, sui mozzi di arrampicata. voltri riesce a prendere qualche onda di favore, regolando forse definitivamente, ed estromettendo, scalo Quinto, mozzo permettendo...

Nervi e' il primo a spiaggiare, a meno di 3 secondi spiaggia Voltri. Roberto - il nostro mozzo - e' una scheggia impazzite: corre, sale, recupera l'altrettanto veloce mozzo di Nervi e mette la bandierina in cima al castello giusto un momento prima di Nervi.

INCREDIBILE AI SAN NAZAROç VOLTRI CAMPIONE DI GENOVA!

Esplode la gioia che si trasforma in bagno tra i ragazzi, accompagnatori e dirigenti della societa'. La presidente Mina e' raggiante come non mai, non avrebbe mai sperato di vincere. Tomaso, non lo dice, ma quasi si commuove vedendo questi 6 splendidi ragazzi che hanno tenuto dietro tuttiç i pluri'campioni italiani di gozzo del Sestri in batteria, i campioni di Genova uscenti scalo Quinto e soprattutto i campioni d'Italia di sedile fisso e scorrevole, nonche' azzurri della nazionale italiana (Perino e Malerba) del Murcarolo, che anche quest'anno arriva primo in mare e perde per qualche centesimo (quest'anno pero' piu' evidente dell'anno scorso) nella gara dei "mozzi".

Urla, grida, pacche sulle spalle (ustionate dal sole) e applausi, baci, ancora bagno, sorrisi divertiti. La favole e' divenuta realta': la cenerentola del sedile fisso, che negli ultimi anni un po' troppe volte si son dimenticati che ha portato a casa 3 titoli da vice'campione regionale jole lariana, ha messo TUTTI in rigaç le societa' blasonate, gli atleti migliori.

Tutti.

Il bello deve pero' ancora avvenire, quando si vedono CAMPIONI nello sport come Francesco (Malerba) e Enrico (Perino) che dimostrano essere CAMPIONI e SIGNORI anche fuori dalla barca, quando ci stringono la mano, facendoci i complimenti, nonostante aver visto sfumare il trofeo Doria per pochi centimetri, di nuovo, anchev quest'anno. E sentire l'intervista rilasciata da Francesco a TeleGenova, nello speciale "Palio" (a cui hanno partecipato i nostri eroi Luca e Roberto) andato in onda ieri sera, quando parla del Voltr come un team fortissimo, da' idea di quanto sia la rivalita' tra tutti i rioni: sentitissima ma solo dal via dell'arbitro alla fine della gara. Stesso vale per quello che e' un amico del Voltri prima che un avversario, Mario Venzano dello scalo Quinto, che spende solo elogi per i nostri ragazzi, e che non possiamo fare altro che replicare visti i risultati conseguiti nella sua carriera.

Arriva il momento di festeggiare, ritirando i tanti premi: la coppa del Palio, offerta dai Lions di Genova, che rimarra' per sempre insieme alle medaglie nel cuore dei ragaziz, e il trofeo Andrea Doria, il "batacchio" donato dai nobili genovesi che per un anno verra' mantenuto tra le mani del rione dell'estremo ponente genovese.

Speriamo che tutto questo sia solo un volano anche per il nostro equipaggio juniores, che oggi non ha gareggiato in quanto non vi erano altri equipaggi di pari eta', ma che gia' domenica prossima a Monterosso (SP) dovra' dimostrare di aver assorbito la sconfitta del Palio di Ponente.

Giornali (Secolo XIX, Corriere Mercantile) web (primocanalesport, cittadigenova.it, 7press) tv (Rai3, Primocanale, Telegenova) stanno in questi giorni raccontando la piccola grande favola dei rematori di Voltri, che hanno portato il quartiere sul tetto della citta'!

I festeggiamenti per quello che e' la storia di questa piccola societa' immersa nello spiaggione di Voltri devono ancora cominciare, e tanti riconoscimenti ancora avvenire!

Prima di tutto uno sponsor si e' offerto di realizzare delle maglie celebrative per l'impresa, poi ieri e' andato in onda uno speciale sul Palio con ospiti oltre al presidente Crovetto e all'assessore Grillo il nostro prodiere "4° remo" Luca Altomani e l'eroe di giornata, Roberto 'Ponch' Vassallo, che ha firmato il successo sul filo di lana. La trasmissione e' Liguria Sport Magazine, la puntata e' del 28 Luglio e verra' replicata diverse volte tutta l'estate. Puo' anche essere trovate su youtube (in fondo all'articolo i link).

Sabato sera festeggeremo in societa' con una ricca grigliata insieme a soci e amici il successo: ospiti di onore il TROFEO ANDREA DORIA e la COPPA del PALIO DI GENOVA 2010, che ci battezza CAMPIONI DI GENOVA 2010.ù

Infine la settimana prossima saremo ricevuti dalla sindaco Vincenzi e premiati con una medaglia d'oro celebrativa a margine di una piccola cerimonia dove avremo modo di ricevere i complimenti dalla massiam autorita' cittadina.

Attendiamo speranzosi qualche cosa anche da parte della circoscrizione di Ponente per delebrare il ritorno a Ponente del palio di Genova dopo tanti anni.

 

E' proprio vero che a volte i sogni si avverano senza fare nulla, ma quando si avverano dopo tanta fatica, la soddisfazione e' immensa... e anche quest'anno la Fiera di San Pietro ha lanciato una nuova moda: il verde sgargiante dei nuovi campioni di Genova, il verde di cui il cielo sopra Corso Italia si e' colorato, il verde di VOLTRI - CAMPIONE DI GENOVA 2010!

 

ADGS Canottieri Voltri  -  Piazza Nicolò da Voltri (lato mare), 16158 Genova  -  info@canottierivoltri.it  -  PI: 92016930106