Partner

Banner

Login



Campioni di Genova...di nuovo!! PDF Stampa E-mail

Sono passati solo 2 anni da quel fantastico 27 Giugno 2010, quando Roberto "poncharello" Vassallo isso' sul castello del rione Voltri la bandierina color verde del nostro equipaggio davanti a tutti gli altri rioni genovesi sulla spiaggia dei bagni San Nazaro di corso Italia, stadio naturale e storico della competizione, regalando al quartiere il suo primo storico titolo nel context remiero più importante del canottaggio genovese.

733 giorni dopo, domenica 1 Luglio 2012 Mario Venzano, Dario Ferrando, Luca Altomani  e Claudio Bozzano, timonati dal sempre presente Daniele Biondi, asso "al volante" del verde gozzo voltrese, regalano il secondo titolo assoluto al 57esimo palio marinaro di Genova meglio conosciuto come "palio marinaro di San Pietro".
Un trionfo più che una vittoria, visto che al traguardo i ragazzi del presidente Francesco Priano ed il suo vice Tomaso Ferrando, arrivano in solitaria con un paio di imbarcazioni luce rispetto all'equipaggio secondo classificato del rione Quinto, seguito a sua volta da Sturla-Vernazzola e Sestri Ponente.
BATTERIA DA INCUBO
Un trionfo maturato nella batteria, vinta sul filo del rasoio dai nostri ragazzi, che più di una eliminatoria sembrava una finale: a giocarsi i due posti per accedere alla finale infatti erano il forte equipaggio dello Sturla-Vernazzola, campione di Genova in carica,  il rione Nervi secondo classificato nelle ultime tre edizioni nonché campione nel 2008 e con due ex-nazionali del canottaggio olimpionico ed un equipaggio di giovani per il rione Foce, oltre che i "quattro cavalieri delle acque voltresi" con gozzo e maglia verde, colore storico del rione.
I ragazzi di piazza Nicolò da Voltri alla fine la spuntano su Sturla ed estromettono dai giochi il più blasonato Nervi di qualche metro.
Dalla seconda batteria, regolata in tranquillità da Quinto su Sestri Pomente, S.Ilario e l'equipaggio misto "Lions Genova", si capisce che sarà un discorso a tre tra Voltri, Quinto e Sturla.
FINALE A TUTTA!
La partenza della finale e' da urlo: subito a braccetto Voltri e Sturla, poco distanziato Quinto e più indietro Sestri. All'ingresso della prima boa accade l'impensabile: Voltri in leggero vantaggio gira per prima mentre Sturla erroneamente manca la boa per un errore grossolano che gli costerà caro. I nostri ragazzi capiscono che e' il momento di forzare e prendono un vantaggio abissale nei confronti di Sestri e Sturla, incalzati solo da Quinto. Al secondo giro di boa lato spiaggia, e la foto su Il Secolo XIX di ieri (2 luglio ndr.) e' più eloquente di ogni parola, Voltri e' ancora davanti a tutti. Quinto, più fresca per aver affrontato una batteria decisamente meno proibitiva dei nostri ragazzi in verde, tenta l'affondo accorciando le distanze dal gozzo voltrese che viene quasi appaiato poco prima della terza ed ultima boa. Un ingresso esplosivo attraverso un rinforzo del capovoga Mario fa entrare in vantaggio i ragazzi in boa, uscendo grazie ad una virata perfetta del mitico ed esperto Daniele "timo" Biondi con un vantaggio "con luce" (la prua - il dietro - e la poppa - il davanti delle due imbarcazioni erano separate e non appaiate. ndr) che i ragazzi mantengono nell'ultimo dei quattro tratti da 375 metri ed anzi incrementano nella seconda meta', giungendo al traguardo con diverse imbarcazioni luce di vantaggio sui secondi, i pugni in aria ed il tifo delle grandi occasioni, presente sia in spiaggia che dal sovrastante corso Italia in festa per la sagra di San Pietro, regalando la soddisfazione del secondo titolo assoluto per il rione voltrese e della Canottieri Voltri nella stracittadina del canottaggio genovese.
TUTTI IN MARE...
Uno per uno, i ragazzi si buttano dal gozzo per festeggiare la vittoria come "da tradizione", raggiunti da l'allenatore e leader carismatico della società Tomaso Priano completamente in lacrime, il vicepresidente Tomaso Ferrando, che sembrava più un bambino a cui hanno regalato la play station, Giacomo Buscaglia, un team manager vista la sua esperienza remiera piu che un mero consigliere, Daniele ed Elisa "muz", il capovoga del miracolo del 2010 quest'anno in ferie forzate per il suo matrimonio, Luca Ponta, il nostro sfortunato vogatore che esce ora da un infortunio che lo ha tenuto distante dai campi di gara e da questa competizione per un mese intero. In spiaggia le sempre presenti compagne di Luca e Claudio, Elisa e Silvia intente a scattare le foto di questo storico momento, il nipote e la sorella di Dario che ogni volta che vengono ci fanno vincere (il piccolo Andrea al palio del 2010 era "solo" nella pancia a scalciare),  i parenti ed i genitori di tutti nonché  un sacco di tifosi di Voltri che verranno poi intervistati dal corriere mercantile (la gazzetta del lunedì 2 luglio 2012, ndr).
CHE COPPE!
E poi il momento della premiazione, con il gradito ritorno del Trofeo Andrea Doria "a casa sua, Voltri!": la copia del batacchio bronzeo del portale Nord di "Palazzo del Principe raffigurante "Nettuno", dono dei principi Panphili-Doria alla federazione di canottaggio che viene assegnato di anno in anno ai campioni di Genova, la coppa del Palio consegnata insieme alle medaglie dal neo assessore allo sport e tempo libero del comune di Genova prof. Pino Boero, ed una coppa alta più di un metro gentilmente offerta dai Lions di Genova, che da anni ormai concorrono attivamente nell'organizzazione del palio Genovese nonché ad attività a scopo sociale quale il canottaggio per ragazzi portatori di handicap, cui certo va il plauso di tutto il mondo remiero e non solo. Infine anche una targa celebrativa dell'evento sempre gentilmente offerta dai Lions.
IL RITORNO A CASA
Ma la scena più bella personalmente quando, arrivati intorno alle 20.30 in una società gremita da una sessantina di soci ed amici assiepati per guardare la finale dell'europeo Spagna-Italia, accolgono Luca e Dario con le coppe con un lungo applauso che vale una carriera. Li gli occhi di tutti diventano lucidi, in 4 anni abbiamo riscritto la storia nel palio di Genova di questa società.
"in società ho addirittura visto delle coppe come undicesimo e dodicesimo classificato ai pali di San Pietro" - recitava scherzosamente gli scorsi giorni Giacomo Buscaglia, che di questa società rappresenta l'apice nella specialità lariana con i suoi terzi posti assoluti ai campionati italiani negli anni '90.
Dal 2009 con lo storico terzo posto (primo podio di sempre al San Pietro) alla vittoria del 2010, dal terzo posto "scomodo" del 2011 al tripudio del 2012, per il quarto anno consecutivo siamo sempre li, a dire unanimemente che Genova sta' alla lanterna come la "canotti" sta' al gozzo.
LO SLOGAN
Due anni fa, il nostro slogan per la vittoria del primo San Pietro della nostra storia fu coniato da Daniele Muz Siviero in "c'è sempre una prima volta".
Quest'anno come verra' ricordato?
Ne propongo uno.... "two is meg che one,"

 

 

ADGS Canottieri Voltri  -  Piazza Nicolò da Voltri (lato mare), 16158 Genova  -  info@canottierivoltri.it  -  PI: 92016930106